Come cambia il corpo della donna col passare degli anni?

Qualche chiletto in più, due o tre rughe che prima non c’erano, una pelle meno luminosa, il fisico meno tonico. Di cosa stiamo parlando? ebbene si, stiamo parlando proprio di tutti quei cambiamenti fisici a cui vanno fisiologicamente incontro tutte le donne con il passare degli anni. Sono inevitabili ma gestibili ed è importante imparare ad accettarli con serenità e con quel pizzico di autoironia che ci aiuteranno a sentirci comunque belle a qualunque età. Ogni decennio che passa segna, ahimè, dei cambiamenti fisici nel corpo della donna, dovuti principalmente al metabolismo e agli ormoni. La quantità del grasso corporeo cambia, insieme alla sua distribuzione nel nostro corpo. Questo però non significa che bisogna accettare passivamente la situazione, per quanto fisiologica e naturale. Ecco come cambia il corpo nei decenni e qualche piccolo suggerimento per restare sempre in forma alla faccia degli anni che passano:
20 anni
Il corpo è nel pieno delle sue energie, la silhouette tonica e scattante. Praticando una costante attività fisica, il grasso corporeo non supera il 22%, può arrivare al 30% se si è un pò più sedentarie. La massa muscolare prevale su quella grassa, la pelle appare luminosa e compatta e di rughe nemmeno l’ombra. Che dire, l’età della giovinezza per eccellenza. Unico tasto dolente: i dimagrimenti repentini, piuttosto frequenti nelle giovanissime. Alla lunga, possono causare smagliature.
30 anni
Un’età molto bella, perchè reca con se una maggiore consapevolezza e, spesso, le prime soddisfazioni professionali, oltre al progetto di una famiglia. Il corpo, tuttavia, comincia a mostrare i primi, timidi scricchiolii: il tasso metabolico si riduce e il grasso corporeo inzia ad aumentare, specialmente sulla zona della pancia, dei fianchi e delle cosce. Inoltre, a partire dai 30 anni si perde per ogni decennio tra il 3% e il 5% della massa muscolare. Appare evidente quindi come sia di primaria importanza una buona attività fisica, praticata regolarmente. Occhio alla bilancia, sia in un senso che nell’altro. Questa è inoltre l’età giusta per cominciare a utilizzare con frequenza una buona crema antiage, prendendosi cura della propria pelle mattina e sera.

40 anni
Secondo molti, l’età in cui una donna raggiunge l’apice della sua bellezza in termini di consapevolezza di se, personalità e stile. Tuttavia, i cambiamenti del corpo cominciano ad essere più evidenti, a partire dalle rughe che risultano più marcate (specialmente intorno agli occhi). Vi è un ulteriore incremento di grasso corporeo e si riduce la velocità del metabolismo. Inoltre, nel decennio che va dai 40 ai 50 anni si inizia a ridurre lo spessore delle ossa e si potrà notare anche un leggero “abbassamento” (circa 2 cm) dovuto all’incurvamento della spina dorsale. Si ha la tendenza a sentirsi spesso deboli, rigide a livello articolare e piuttosto appesantite. Insomma, un cambiamento abbastanza importante ma anche in questo caso una sana alimentazione, abbinata a un’attività fisica praticata con regolarità, ci potrà sicuramente aiutare a restare in forma.
50 anni
Quello che va dai 50 ai 60 anni è un decennio che segna una trasformazione importante nel corpo di una donna. Sono infatti gli anni della menopausa, un momento fisiologico non facile da affrontare dal punto di vista psicofisico e che decreta il termine della fertilità. La pelle perde di elasticità e diventa più secca, lo spessore delle ossa si assotiglia ulteriormente e vi è un importante aumento di massa grassa, oltre a una trasformazione nella forma del corpo. Sarà pertanto fondamentale mantenere attivo il metabolismo, evitando grandi abbuffate e preferendo 4-5 piccoli pasti al giorno. In questo decennio uno stile di vita estramamente sano e attivo è di primaria importanza per tenersi in forma e prepararsi al meglio agli imminenti 60.
60 anni
Secondo molte persone, la vera vita inizia proprio a 60 anni! Senza dubbio, sono anni in cui finalmente ci si può dedicare maggiormente a se stesse, senza smania di apparire e senza più nulla da dover dimostrare. Dal punto di vista fisico, però, i cambiamenti sono piuttosto evidenti e riguardano in primis il viso: collo e mani saranno i primi a “tradire” la vostra età se non adeguatamente curati, come il resto del viso. Sarà importante non dimagrire troppo, perchè in questo caso si corre il grande rischio di apparire oltremodo emaciate e invecchiate. Fondamentale pertanto non trascurare l’attività fisica, evitando sforzi eccessivi ma puntando piuttosto su attività che mantengano ben attiva la circolazione, come il nuoto o lunghe passeggiate. La postura “chiusa” ruberà qualche centimetro all’altezza, ma niente drammi: con il giusto look e un filo di trucco ci sarà ancora tempo per puntare sulla vostra femminilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *